26 novembre 2013

Test Tablet Meep! Xplore Oregon in prova

Questo Natale 2013 ho deciso di regalare ai miei nipotini un tablet Meep! Xplore Oregon che ritengo un prodotto tecnologico destinato ai bambini ed agli adolescenti che potrebbe essere in grado di soddisfare le esigenze dei nativi digitali fino alle soglie della scuola superiore.

Tablet Meep! Xplore Oregon con gli accessori Batteria e Piano

Ho acquistato insieme anche gli accessori Piano e Batteria perché guardando le illustrazioni sulle confezioni mi ero immaginato che potessero funzionare autonomamente come strumenti musicali per divertirsi a strimpellare, pur se in modo molto molto semplice.

Mi sono presto reso conto che il modello di tablet (Xplore) da me acquistato è in commercio dal 2012 ed è stata superata dal nuovo MEEP! X2 del 2013. Ciò comporta qualche svantaggio.

Accedendo a varie voci dei menù di gioco compariva il messaggio di “tempo scaduto” e non era possibile procedere. Cercando sul web mi sono accorto che questo problema si produce a causa del "vecchio" firmware (il software che fa funzionare il tablet).

Per aggiornarlo è indispensabile collegarsi ad una rete Wi-Fi, per esempio quella domestica che si usa normalmente per il computer di casa. Se il tablet non lo fa automaticamente è necessario seguire i menù:
Impostazioni > Wi-Fi > Scansione > Aggiungi Rete
… e seguire le istruzioni.
Una volta impostati correttamente i parametri richiesti, il tablet si auto-aggiorna.
Qualora ciò non avvenisse, si seguono i menù
Applicazioni > MeepOTA > Seguire le istruzioni se è disponibile un aggiornamento firmware.

Noto che l’ultimo aggiornamento firmaware del modello Meep! Xplore disponibile al momento in cui scrivo è la Versione 2.1.3 (10029).
L’ultimo aggiornamento firmware del modello Meep! X2 disponibile al momento in cui scrivo è invece la Versione 3.0.3.
È possibile verificare la versione installata dal menù “Aiuto”.
Francamente non voglio credere che la differenza del numero di versione in corso costituisca l’indizio del fatto che il “vecchio” Xplore possa non godere in futuro del necessario supporto firmware.

Per evitare di aprire il regalo e trovarmi nella situazione di gestire le aspettative di gioco dei nipoti con un dispositivo sconosciuto ed ancora non operativo, ho deciso di documentarmi e sperimentare per tempo. Volevo giocarci anch’io? Si ;-)

Così mi sono preso il tempo di testare i dispositivi Meep! Xplore, Battera e Piano. Questo articolo è il risultato di questa “prova su strada” e mi auguro possa rivelarsi interessante ed utile.

Dopo l’ultimo aggiornamento firmware il tablet Meep! Xplore ha risolto problemi di installazione e sparizione dei giochi che avevo precedentemente osservato.
Un po’ lento all’avvio, ma ciò è normale ed accettabile per il necessario caricamento del sistema operativo (Android) ed accesso alla rete.

L’interfaccia di amministrazione per l’adulto che sorveglia l’impiego del dispositivo da parte dei minori è ben fatta, flessibile e chiara.
Risulta possibile amministrare anche da remoto (computer o tablet collegato al web) e tenere traccia dell’impiego che viene fatto del dispositivo.
Le autorizzazioni ed i controlli sono completi ed attenti all’uso che un minore può fare di questa risorsa.
L’amministrazione per il tutor parentale è su:
https://portal.meeptablet.com/beta/login.html
Altre risorse sono disponibili su:
http://www.meeptablet.com/it/

Meep! accetta le normali schede di memoria SD nello slot che si trova sul fianco sinistro.
In questo modo è possibile caricare album fotografici, musica e video.
I video AVI, per quanto mi risulta, non vengono però tutti riconosciuti (forse per incompatibilità dei ‘codec’) e possono non comparire nell'elenco dei filmati.
Basta però rinominare il file AVI cambiandone l'estensione (ultimi tre caratteri dopo il punto) in MP3. A questo punto il video risulterà disponibile e sarà possibile vedere anche interi film per bambini, eventualmente utilizzando l'uscita HDMI per inviare il segnale al televisore con il massimo della qualità.

Le confezioni degli accessori contengono un cartellino con i codici che servono per attivare il download dei giochi gratuiti associati a ciascuno di essi (Piano e Batteria nel mio caso).
Si accede sul tablet al menù del negozio Meep! In alto a sinistra si inserisce il codice corrispondente al “buono”.
I giochi vengono scaricati ed installati automaticamente e potranno essere in seguito gestiti dal menù “Le mie apps”.
Batteria e Piano sono realizzati su materiale flessibile e possono dunque essere ripiegati e riposti con facilità.
Diversi giochi possono essere scaricati gratuitamente.
I giochi a pagamento possono essere scaricati anche usando “monete” che il tutor regala all’account dell’utilizzatore del tablet. Ovviamente questo accredito virtuale è a pagamento.
Ma veniamo alle note dolenti…

L’accessorio tastiera-piano, per ciò che mi risulta, funziona in modo ristretto all'ottava centrale in alcuni giochi , come in “”Harmony Memory”, in quanto non pare previsto il suo funzionamento integrale come strumento da suonare, ma solo come interfaccia di gioco.

"Piano Tutor" è interamente espresso con ideogrammi orientali e quindi risulta impossibile per me capire come funziona. Ho provato a disinstallare e reinstallare, il risultato non cambia (Giapponese? Cinese? Klingon?).

Piano Tutor in caratteri incomprensibili e per me ingestibile

In "My Musical Pet" la tastiera-piano sembrerebbe dover funzionare interamente, ma va adoperata per giocare col cagnolino, per cui suonarla mentre l’animale abbaia può risultare frustrante per chi volesse tentare di usarla per divertirsi con l’esecuzione di qualche semplice musichetta.

Inoltre nella mia tastiera risultano inattivi e non funzionanti 10 tasti dell’ottava più alta.
L’accessorio batteria ha, a mio modesto parere, un po’ di ritardo e scarsa sensibilità di risposta alla percussione. Anche in questo caso, mi risulta che il dispositivo non possa essere usato autonomamente come strumento per divertirsi, creando liberamente suoni, ma solo all’interno dei giochi espressamente previsti per l’accessorio.
Mi risulta che nel set dei tre giochi associate all’accessorio, solo “Bang It! Bop It!” produca suoni di batteria, ma solo eseguendo la serie di percussioni prevista dal gioco. Sbagliare a me sembra veramente facile anche al livello “Easy”. Forse un adolescente sarà più bravo di me ;-).

Negli altri due giochi la batteria non suona come batteria, ma viene utilizzata solo come accessorio da percuotere. In “River Drum Rower” serve per remare (!). In “BunnyBop” bacchette e batteria servono per picchiare in testa gli animaletti, con risultati educativi a mio parere piuttosto discutibili.

In conclusione, per quanto mi riguarda, a parte il malfunzionamento della tastiera, e quello soggettivamente rilevato della batteria, sono talmente deluso che riconfezionerò debitamente i prodotti e proverò a renderli al negoziante. Terrò solo il tablet.

Ho contattato il supporto assistenza, a cui si può accedere anche attraverso la pagina FaceBook: https://www.facebook.com/MeepTabletItalia?fref=ts

Rispondono sempre, cercando di risolvere i problemi che si presentano, quando necessario anche sostituendo i prodotti in garanzia non funzionanti. Prendo atto della cortesia formale dell’assistenza.
Ho constatato piena disponibilità a risolvere positivamente i problemi funzionali che ho rilevato (10 tasti che non funzionano nel piano), ma anche e soprattutto mi pare di poter osservare che non riesco ad intravedere facili e rapide soluzioni per i problemi di carattere strutturale.

La mia personale valutazione conclusiva è che il tablet Meep! Xplore Oregon può costituire una valida risorsa di gioco educativo, non priva però di qualche “problema di gioventù” che mi auguro possa essere superato.

4 commenti:

Renata ha detto...

Sarai stanco di trovarmi sempre tra i piedi ma, come sai sono nonna e bisnonna e non posso fare a meno di notare che i tuoi studi approfonditi sulla tencologia, un questo caso specifico, saranno di grande aiuto ai giovani nonni come te, ma più sprovveduti di te. Bravo nonno Gabriele, meriti un grande, riconoscente applauso ! WOW !

scaistar scaistar ha detto...

Salve,
ho letto della sua delusione.
Siccome ero ormai propenso all'acquisto del Meep X2 per mia figlia di 6 anni volevo chiederle se a distanza di 10 giorni lo ritiene un acquisto valido considerando che lo si trova a 94 euro.
Grazie

educatore ha detto...

Non ho potuto provare il Meep X2. Immagino che abbia risolto alcuni piccoli problemi del predecessore, di cui comunque complessivamente non mi lamento.
Come tablet per bambine/i e per adolescenti credo che sia un buon prodotto. Il costo è comunque contenuto e secondo me quei soldi li vale tutti.
Per una bambina di 6 anni ni sembra un po’ avanzato… ma i bimbi d’oggi imparano molto in fretta e sicuramente lo sfrutterà con il passare del tempo.
Personalmente lo privilegerei senz’altro come regalo, piuttosto di tutte le proposte regressive ‘per bambine’ di cui sono pieni i supermercati.

scaistar scaistar ha detto...

grazie per la risposta. In verità la bimba usa già, quando è dalla nonna, un Samsung Tab 2 10.1", quindi correrei il rischio di regalarle un tablet che snobberebbe perchè inferiore.
Tutto sommato.. vista la differenza di costo credo che procederò con l'acquisto e, come giustamente dicevi tu, almeno "scanso il fosso" visto che la richiesta era il karaoke di violetta (90 euro!) :)